MENTA HIERBABUENA O MENTHA SPICATA O MENTA DA MOJITO

LA MENTA HIERBABUENA E' DISPOBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

COMPRALA NEL NOSTRO NEGOZIO PIANTA CON NOI

SI USANO LE FOGLIE FRESCHE DI MENTA NELLE INSALATE DI FRUTTA, GELATI E BEVANDE FREDDE AL LATTE E TE'. PREZIOSO INGREDIENTE DI SCIROPPI E DOLCI. LE FOGLIE FRESCHE ARRICCHISCONO DI SAPORE LE INSALATE E POSSONO ESSERE IMPIEGATE IN RIPIENI STUFATI MINESTRE E RISOTTI. DA NON ASSOCIARSI ALL'AGLIO 

La menta (genere Mentha) è una pianta erbacea perenne, stolonifera, fortemente aromatica,dal tipico sapore pungente e piccante, che appartiene alla famiglia delle Labiate (Lamiaceae). Cresce in modo massiccio in tutta Europa, in Asia e in Africa e predilige sia le posizioni in pieno sole che la mezza ombra, ma può resistere anche a basse temperature. 
La menta, secondo la specie, è un'erba alta da qualche centimetro a poco più di un metro, con steli eretti e radici rizomatose che si espandono notevolmente nel suolo.
Le foglie sono opposte e semplici e nella maggior parte delle specie sono lanceolate e ricoperte di una leggera peluria di colore verde brillante.
I fiori sono raccolti in spighe terminali, coniche, che fioriscono a partire dal basso verso l'alto. I singoli fiori, simpetali e irregolari, sono piccoli, di colore bianco, rosa o viola; la corolla, parzialmente fusa in un tubo, si apre in due labbra, la superiore con un solo lobo, l'inferiore con 3 lobi disuguali. La fioritura avviene in piena estate e prosegue fino all'autunno.
Il frutto è una tetrachenio che contiene da 1 a 4 semi.
Tutte le mente prediligono terreni freschi, ma ben drenati e piuttosto ricchi di sostanze nutritive. 
La menta cresce bene sia a mezz'ombra che in pieno sole. 
Le foglie vanno raccolte poco tempo prima che appaiano i fiori. Solitamente i rametti di menta vengono essiccati, ma possono anche venir congelati.
L'aroma della menta, inconfondibile e penetrante, è apprezzato soprattutto in estate quando diviene principale componente di sciroppi e tè rinfrescanti; le foglie vengono usate anche per insaporire le verdure o nei dolci al cioccolato.

CRESCIONE O NASTURTIUM OFFICINALE

IL CRESCIONE E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

COMPRALA NEL NOSTRO NEGOZIO PIANTA CON NOI

IL CRESCIONE DELLE FONTANE PER IL SUO SQUISITO SAPORE, LEGGERMENTE PUNGENTE, E' ECCELLENTE NEI MIX DI LATTUGA, CICORIA, POMODORO E RAVANELLI. MOLTO USATO PER AROMATIZZARE SALSE E FORMAGGI TENERI. HA SPICCATE PROPRIETA' DEPURATIVE.

ZAFFERANO O CROCUS SATIVUS

LO ZAFFERANO E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

COMPRALA NEL NOSTRO NEGOZIO PIANTA CON NOI

LO ZAFFERANO E' UNA FAMOSA E COSTOSA SPEZIA SQUISITO INGREDIENTE PER FAVOLOSI RISOTTI A CUI DONA SAPORE E COLORE. AMA IL SOLE E NON TEMEI L GELO. FIORISCE NEL MESE DI OTTOBRE E I PISTILLI ALL'INTERNO DEI FIORI SI RACCOLGONO ALLA MATTINA AL SORGERE DEL SOLE PRIMA CHE SI APRANO. STIMOLA L'APPETITO E FAVORISCE LA DIGESTIONE

STEVIA O STEVIA REBAUDIANA

LA STEVIA E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

COMPRALA NEL NOSTRO NEGOZIO PIANTA CON NOI

LA STEVIA E' UNA PIANTA DAL GRANDE POTERE DOLCIFICANTE A ZERO CALORIE! MASTICARE LE FOGLIE FRECSHE E' UN'OTTIMA ALTERNATIVA AGLI SNACK DOLCI: CALMA IL SENSO DI FAME E RILASCIA IN BOCCA UN SAPORE MOLTO FRESCO. ECCELLENTE PER LA PREPARAZIONE DI DOLCI CONFETTURE E BEVANDE PER DIABETICI, NELLE DIETE DIMAGRANTI E PER RIDURRE I DANNI CAUSATI DALL'ECCESSIVO CONSUMO DI SACCAROSIO CHE E' LA CAUSA PRIMARIA DI MOLTE PATOLOGIE DEI NOSTRI GIORNI

SALVIA A FOGLIA STRETTA O SALVIA OFFICINALIS

LA SALVIA A FOGLIA STRETTA E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

IL SAPORE INCONFONDIBILE DELLA SALVIA ARRICCHISCE I PIATTI DI OGNI TIPO DI CARNE, IN PARTICOLARE LE CARNI GRASSE GLI ARROSTI GLI UCCELLETTI ALLO SPIEDO I CONDIMENTI A BASE DI BURRO PANNA E SALVIA, PARTICOLARMENTE INDICATI PER GNOCCHI RAVIOLI O TORTELLI. LA SALVIA OFFICINALIS PRODUCE FOGLIE CHE SONO OTTIME FRITTE CON ALICI E MOZZARELLA MA ANCHE CON FAGIOLI LESSATI LE OMELETTE I SUGHI E LE SALSE IN GENERE

SANTOREGGIA O SATUREJA HORTENSIS

LA SANTOREGGIA E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

LE FOGLIE DI SANTOREGGIA, DAL SAPORE PICCANTE RICORDANO IL TIMO E SI USANO PER INSAPORIRE MINESTRONI E ZUPPE DI VERDURE. PARTICOLARMENTE INDICATA PER CUOCERE I LEGUMI, PER AROMATIZZARE SALSICCE RIPIENI FORMAGGI E PIATTI DI CARNE. LE FOGLIE OSTACOLANO LA FORMAZIONE DI GAS INTESTINALI. RIENTRA NELLA COMPOSIZIONE DELLE HERBES DE PROVENCE INSIEME A TIMO ROSMARINO E ORIGANO

ROSMARINO O ROSMARINUS OFFICINALIS

IL ROSMARINO E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

IL ROSMARINO E' INSOSTITUIBILE PER AROMATIZZARE LE CARNI ARROSTITE IN PARTICOLARE L'AGNELLO! E' OTTIMO IN PIATTI A BASE D I PESCE POLLO E CONIGLIO PER INSAPORIRE SALSE PANE SUGHI VERDURE COTTE (PATATE). PER AROMATIZZARE GRAPPE E LIQUORI. SUPER L'OLIO EXTRA VERGINE D'OLIVA AROMATIZZATO AL ROSMARINO. ALCUNI RAMETTI BRUCIATI SUL FUOCO ALLONTANANO GLI INSETTI.

LAVANDA VERA O LAVANDULA OFFICINALIS

LA LAVANDA VERA E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

I FIORI DI LAVANDA VENGONO USATI FRESCHI COME INGREDIENTEDI ALCUNE CONFETTURE GELATI ACETO E PER PROFUMARE LO ZUCCHERO NELLA PREPARAZIONE DI DOLCI E BISCOTTI. SECCATA IN SACCJETTI DI STOFFA, PER PROFUMARE LA BIANCHERIA NEI CASSETTI.

La lavanda officinale (Lavandula angustifolia) o lavanda vera o spico è una pianta suffruticosa sempreverde della famiglia delle Lamiaceae diffusa in tutta l'area mediterranea e cresce fino agli 800 m s.l.m. in terreni aridi e sassosi, esposti al sole.
Le foglie sono persistenti, opposte, lineari o lineari-lanceolate, lunghe 1–3 cm, larghe pochi millimetri anzi si differenzia da altre specie proprio per la particolare strettezza delle foglie. All'ascella delle foglie sono inseriti ciuffi di foglie più piccole.
I fiori sono riuniti in una vistosa e compatta infiorescenza a spiga. L'epoca di fioritura ha inizio, secondo la ripresa vegetativa, da gennaio a maggio e si protrae per alcuni mesi.
Tagliare i fiori in estate, appena si aprono, e utilizzarli freschi o essiccati. Per essiccarle, distribuire le spighe su un vassoio o preparare mazzetti da appendere.
Ha bisogno di sole e terreno ben drenato. Potare le piante ogni anno, dopo la fioritura, all’inizio dell’autunno oppure in primavera, se il clima è freddo e umido.
In cucina, usare i fiori e le foglie con moderazione. I fiori si possono utilizzare per profumare lo zucchero nella preparazione di dolci e biscotti. Le foglie si possono impiegare per profumare l’agnello arrosto.
I fiori essiccati trasmettono un aroma persistente alla biancheria negli armadi. L’olio essenziale è un profumo molto apprezzato.
La tisana a base di fiori di lavanda cura stati ansiosi, mal di testa, flatulenza, nausea, capogiri e alitosi.
Proprietà terapeutiche: antisettiche, antispasmodiche, sedative, aromatiche, bechiche. 
In aromaterapia, viene utilizzata come antidepressivo, tranquillizzante, equilibrante del sistema nervoso, come decongestionante contro i raffreddori e l'influenza. Inoltre viene ritenuta efficace per abbassare la pressione arteriosa, per ridurre i problemi digestivi ed è miscelata con altre sostanza omeopatiche per curare il mal di schiena e il mal d'orecchie.

Per la realizzazione di aiuole o bordure la distanza consigliata tra le piante è di cm. 50.

TIMO O THIMUS VULGARIS

IL TIMO E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

IL TIMO E' INSOSTITUIBILE IN CUCINA PER INSAPORIRE E RENDERE PIU' DIGERIBILI CARNI ARROSTO SUGHI E VERDURE. ECCEZZIONALE SULLA CARNE DI POLLO. OTTIMO SUI FUNGHI NEI RIPIENI E PIATTI DI PESCE. SUPER SUI FORMAGGI MOLLI SPECIE I CAPRINI ED ANCHE PER MACEDONIE E CONFETTURE 

MAGGIORANA O ORIGANUM MAJORANA

LA MAGGIORANA E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

IL PROFUMO DELLA MAGGIORANA E' PIU' DELICATO RISPETTO A QUELLO DELL'ORIGANO CHE INVECE E' PIU' FRESCO E PUNGENTE. SI UTILIZZANO LE FOGLIE FRESCHE O ESSICCATE: L'ESSICAZIONE NE RENDE L'AROMA PIU' INTENSO. I GASTRONOMI RACCOMANDANO DI AGGIUNGERE LA MAGGIORANA SOLO NEGLI ULTIMI MINUTI DI COTTURA, PER CONSERVARNE AL MEGLIO L'AROMA.

La maggiorana (Origanum majorana) originaria dell’Africa settentrionale, è una pianta erbacea perenne nelle zone desertiche di origine (in quanto richiede molto sole e terreno sabbioso), della famiglia delle Labiatae; in Italia è diffusa come pianta aromatica, infatti è un erba molto profumata simile come aroma al timo, ma più dolce e odorosa, che somiglia molto anche all’origano.
È un'erba perenne nelle regioni di appartenenza (Africa del Nord e Asia centrale), altrove annuale non sopravvivendo a temperature invernali troppo rigide, legnosa alla base, con fusti eretti alti 25-90 cm.
Le foglie sono piccole, opposte, picciolate, dotate di leggera peluria, verdi su ambo facce, intere e a margine liscio.
I fiori sono bianco rosati, odorosi, ascellate da brattee concave. La fioritura avviene nei mesi più caldi.
La maggiorana è un importante spezia nella tradizione culinaria italiana e greca. Le foglie sono la parte commestibile della pianta.
La maggiorana è una delle erbe aromatiche più utilizzate in Europa: di essa si usano le sommità fiorite e le sue foglie, che vengono raccolte nel periodo di fioritura (agosto), per poi essere essiccate in mazzetti che vengono appesi in un ambiente ombroso e ventilato.
Le foglie di maggiorana, il cui aroma diventa più intenso con l’essiccazione, vanno conservate, come le infiorescenze, in recipienti di vetro o porcellana lontano dalla luce e dall’umidità.
La maggiorana, è molto usata in cucina sia fresca che essiccata, indicata in tutte quelle pietanze che richiedono un aroma deciso ma allo stesso tempo dolce: essa infatti è più dolce e speziata rispetto all’origano, che risulta invece più fresco e pungente. E’ il condimento ideale per aromatizzare pizze, carni in umido, ripieni, polpette, torte salate, funghi, legumi, salse, insalate miste o di pomodori, formaggi, crostacei ed anche aceti e oli aromatici. 
Molto impiegata nella cucina rivierasca e mediterranea, entra nella composizione di molti liquori a base di erbe e vermouth, come nella preparazione industriale di conserve e alimenti.
Le cime floreali fresche accompagnano piatti vari di carni, dalle bistecche agli spezzatini, alle carni alla pizzaiola.

ORIGANO O ORIGANUM VULGARE

L'ORIGANO E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

L'ORIGANO E' INSOSTITUIBILE NELLE INSALATE DI POMODORI NELLA PIZZA NAPOLETANA E NELLA CAPRESE. OTTIMO SULLE CARNI ARROSTITE SUI FORMAGGIE SULLE UOVA. ARRICCHISCE DI SAPORE IL GULASCH UNGHERESE E LA CARNE ALLA PIZZAIOLA. BUONO SULLE PATATE E SULLE UOVA AL BURRO. RICCO DI PROPIETA' MEDICINALI E ANTIBATTERICHE.

L'origano (Origanum vulgare) è un'erba appartenente al genere Origanum, nativa dell'Europa e delle regioni centrali e meridionali dell'Asia. È la specie che viene impiegata come aromatica in cucina.
È un'erba perenne, legnosa alla base, con fusti eretti alti 25-90 cm.
Le foglie sono opposte, picciolate, verdi sulle due facce, intere a margine dentato.
I fiori sono porporini sessili, odorosi, ascellate da brattee violacee e portati in infiorescenze erette. La fioritura avviene in luglio-settembre.
L'origano è una delle erbe aromatiche più utilizzate nella cucina mediterranea in virtù del suo intenso e stimolante profumo. Si usa in innumerevoli preparazioni su carni e su pesce, nelle insalate e nella pizza. Le cucine dell'Italia meridionale ne fanno grande uso.
L'origano non è importante solo per il suo utilizzo in cucina ma anche per le sue numerose proprietà terapeutiche. I suoi principi attivi sono principalmente i fenoli Timolo e Carvacrolo oltre a grassi, proteine, sali minerali, vitamine e carboidrati.
Le sue proprietà terapeutiche sono: antalgico, antisettico, analgesico, antispasmodico, espettorante, stomachico e tonico. Il suo olio essenziale è molto utilizzato nell'aromaterapia. I suoi infusi sono consigliati contro la tosse, le emicranie, i disturbi digestivi e i dolori di natura reumatica svolgendo una funzione antinfiammatoria.
L'Origano è anche un buon repellente per le formiche: basta cospargerlo nei luoghi frequentati e ricordarsi di sostituirlo spesso per tenerle lontane.

CEDRINA O LIPPIA CITRIODORA

LA CEDRINA E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

DELLA CEDRINA SI UTILIZZANO LE FOGLIE FRESCHE O ESSICCATE PER PREPARARE INFUSI O LIQUORI D'ERBE, PER INSAPORIRE OLIO E ACETO O MARMELLATE, MACEDONIE GELATINE O GELATI. L'USO ESAGERATO DELLE FOGLIE PUO' PROVOCARE INDIGESTIONE O MAL DI STOMACO 

ANETO O ANETHUM GRAVEOLENS

L'ANETO E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

L'ANETO E' UN'ERBA AROMATICA ANNUALE IL CUI FRESCO AROMA RICORDA AD ALCUNI QUELLO DEL FINOCCHIO AD ALTRI QUELLO DELL'ANICE DEL CUMINO O DELLA MENTA, IN REALTA' IL SAPORE DELL'ANETO PICCANTE E DECISO, E' MOLTO TIPICO E PARTICOLARE. IN CUCINA L'ANETO VIENE USATO PER INSAPORIRE DIVERSE PIETANZE: LE FOGLIE FRESCHE VENGONO TRITATE E INSAPORISCONO MINESTRE PATATE LESSATE PIATTI DI PESCE UOVA E FORMAGGI FRESCHI

MELISSA O MELISSA OFFICINALIS

LA MELISSA E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

LE FOGLIE DELLA MELISSA DAL CARATTERISTICO PROFUMO DI LIMONE VENGONO IMPIEGATE PER AROMATIZZARE FRITTATE INSALATE PESCE MARMELLATE E MACEDONIE. MOLTO IMPIEGATA DAI MONACI L'ACQUA DI MELISSA PER LA PREPARAZIONE DI LIQUORI COME IL GRAND CHARTREUSE. LA MELISSA ANCHE NOTA COME ERBA CEDRINA, ERBA LIMONA O CEDRONELLA

ELICRISO O PIANTA DEL CURRY O HELICRYSUM ITALICUM

L'ELICRISO E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

L'ELICRISO LIQUIRIZIA, COSI' CHIAMATO PER IL CARATTERISTICO ODORE EMANATO DALLA VEGETAZIONE, E' UN'AROMATICA MEDITERRANEA DI CUI SI UTILIZZANO LE FOGLIE CHE CONFERISCONO A MINESTRE POLLO ARROSTI E RIPIENI UN CARATTERISTICO GUSTO MOLTO SIMILE A QUELLO DEL CURRY. PER QUESTO E' CHIAMATA PIANTA DEL CURRY

DRAGONCELLO O ARTEMISIA DRACUNCULUS

IL DRAGONCELLO E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

IL DRAGONCELLO PUO' ESSERE UTILIZZATO PER AROMATIZZARE UOVA PESCE FRUTTI DI MARE CARNI. IL SAPORE DEL DRAGONCELLO E' SIMILE ALL'ANICE AD AL SEDANO. CIOE' LEGGERMENTE PEPATO E AMARO. E' INDICATO PER ESSERE USATO SU ALIMENTI POCO SAPORITI. IL DRAGONCELLO E' L'INGREDIENTE ESSENZIALE PER LA PREPARAZIONE DELLA SALSA BERNESE, LA SALSA TARTARA E LA SALSA AL DRAGONCELLO. UTILE CONTRO METEORISMO E AEROFAGIA

CAPPERO O CAPPARIS SPINOSA

IL CAPPERO E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

IL CAPPERO SI UTILIZZA IN GASTRONOMIA DA MILLENNI. RACCOLTO IN BOCCIOLO ANCORA CHIUSO SI CONSERVA MACERATO SOTTO SALE O ACETO. I CAPPERI SOLO SOLITAMENTE USATI PER AROMATIZZARE PIETANZE E SI SPOSANO BENE CON UNA GRANDE VARIETA' DI CIBI : DALLA CARNE AL PESCE ALLA PASTA. SONO NOTE FIN DALL'ANTICHITA' LE PROPIETA' AFRODISIACHE DEL CAPPERO

NEPETELLA O CALAMINTHA OFFICINALIS VAR.NEPETA O MENTUCCIA ROMANA

LA NEPETELLA E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

DELLA NEPETELLA SI UTILIZZANO IN CUCINA LE FOGLIE FRESCHE APPENA RACCOLTE PER RICETTE PARTICOLARI COME AROMATIZZARE FUNGHI E INTINGOLI. INDISPENSABILE PER PREPARARE I FAMOSI CARCIOFI ALLA ROMANA. VIENE UTILIZZATA ANCHE IN CAMPO LIQUORISTICO. 

INCENSO O PLECTRANTHUS COLEOIDES

L'INCENSO E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

VIENE CHIAMATA PIANTA DELL'INCENSO PERCHE' EMANA UN PROFUMO SIMILE ALLA PREZIOSA SOSTANZA ODOROSA ORIENTALE. E' UNA PIANTA PERENNE DAL PORTAMENTO RICADENTE. IL PLECTRANTHUS E' UNA SPECIE MOLTO DECORATIVA E SCENOGRAFICA CHE AIUTA ANCHE AD ALLONTANARE LE ZANZARE

CERFOGLIO O ANTHISCUM CEREFOLIUM

IL CERFOGLIO E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

DEL CERFOGLIO SI USANO LE FOGLIE COME SE FOSSE IL PREZZEMOLO, ANZI QUALCUNO LO PREFERISCE A QUESTO PER IL SUO SAPORE PIU' DELICATO. PARTICOLARMENTE INDICATO SULLE UOVA SI AGGIUNGONO LE FOGLIE SULLA OMELETTE NELLE INSALATE E NELLE ZUPPE. IL SUO AROMA RICORDA IL PREZZEMOLO E L'ANICE

LEMON GRASS O CYMBOPOGON NARDUS

LA LEMON GLASS E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

LA CITRONELLA HA UN ODORE CHE RICORDA IL LIMONE E VIENE USATA IN INDIA ED IN ALTRI PAESI DELL'ASIA COME INGREDIENTE DI SALSE ZUPPE E TISANE. BEN SI ACCOMPAGNA CON VERDURE E PIATTI A BASE DI PESCE. E' UN OTTIMO REPELLENTE PER ZANZARE

ASSENZIO O ARTEMISIA ABSINTHIUM

L'ASSENZIO E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

COMPRALA NEL NOSTRO NEGOZIO PIANTA CON NOI

DELL'ASSENZIO SI USANO FIORI E FOGLIE PER PREPARARE UN DISTILLATO AD ALTA GRADAZIONE ALCOLICA ALL'AROMA DI ANICE. IL MIGLIORE ASSENZIO SI OTTIENE DISTILLANDO UN MACERATO DI ALCOOL COMPOSTO DA ARTEMISIA ABSINTHIUM IN MIX CON TANTE ALTRE ERBE. OTTIMO PER PREPARARE COCKTAIL, CON ACQUA E ZUCCHERO DIVENTA UN OTTIMO ED EFFICACE DIGESTIVO. UN INFUSO DI PARTI DELLA PIANTA FA ALLONTANARE LE LUMACHE DAGLI ORTI

LA SANTOLINA O SANTOLINA CHAMAECYPARISSUS

LA SANTOLINA E' DISPONIBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

COMPRALA NEL NOSTRO NEGOZIO PIANTA CON NOI

LA SANTOLINA E' UNA PIANTA MEDICINALE ARBUSTIVA MOLTO AROMATICA (LE FOGLIE HANNO UN INTENSO PROFUMO DI OLIVE) E COLTIVATA ANCHE A SOLO SCOPO ORNAMENTALE. DELLA SANTOLINA SI USANO I RAMETTI ESSICCATI CON I FIORI GIALLI ED ANCHE I SEMI. E' CARATTERIZZATA DA UN BEL FOGLIAME MORBIDO E DA PICCOLI FIORELLINI GIALLI

LIQUIRIZIA VERA O GLYCYRRHIZA GLABRA

LA LIQUIRIZIA VERA E' DISPOBILE AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

COMPRALA NEL NOSTRO NEGOZIO PIANTA CON NOI

PIANTA PERENNE, RUSTICA RESISTENTE AL GELO. DELLA LIQUIRIZIA VERA SI USA L'ESTRATTO VEGETALE OTTENUTO DALLA BOLLITURA DELLA SUA RADICE, OTTIMA CONSUMATA GUSTANDO DIRETTAMENTE LE RADICI. MOLTO UTILIZZATA PER LA PREPARAZIONE DI DOLCI CARAMELLE E TISANE. E' DIGESTIVA ANTINFIAMMATORIA DEPURATIVA E DIURETICA. LE FOGLIE DALLE PROPIETA' CICATRIZZANTI ANTIBATTERICHE E ANTINFIAMMATORIE VANNO USATE FRESCHE. ANTIULCERA EMOLLIENTE E RINFRESCANTE