21. ago, 2020

BOLLETTINO 20 AGOSTO 2020 MOSCA DELLE OLIVE

PROVINCIA DI MASSA-CARRARA

FASE DI INDURIMENTO NOCCIOLO - ACCRESCIMENTO FRUTTI OLIVE VERDI

 Gli effetti del caldo su fertilità delle femmine e vitalità di uova e larve giovani, si sono fatti sentire in modo abbastanza diffuso anche se ovviamente con intensità differente da zona a zona e a volte anche in aree micoclimatiche diverse ma geograficamente vicineSicuramente anche lo stato delle olive poco idratate e quindi con buccia e polpa molto dure rendono ulteriormente difficile l’ovodeposizione, e le piogge che erano previste nei giorni scorsi sono state in generale poco generose.

I dati del monitoraggio in campo della 34esima settimana, di conseguenza, confermano la tendenza ad una infestazione molto bassa o assente tenendo i valori di infestazione attiva in generale bassi e molto lontani da quei valori (in linea con il 2016) che erano partiti nel mese di luglio, anche con un anticipo di almeno una settimana dieci giorni rispetto alle medie storiche.
SITUAZIONE RILEVATA

Dai dati rilevati nelle province limitrofe si evidenzia una ovodeposizione assente o bassa, salvo alcuni areali ristretti in cui appare in leggero aumento.

Monitorare in campo e seguire gli sviluppi climatici e dell’infestazione della prossima settimana.

Suggerimenti per la difesa integrata volontaria

A questo punto è possibile: 

- nelle aree dove è evidenziata dal monitoraggio o rilevata dai campionamenti aziendali ovodeposizione in corso mantenere la copertura con repellenti (caolino, calce, rameici etc) se dilavati o non più coprenti, o con esche avvelenate per contenere la popolazione.

- nelle aree dove non viene evidenziata ovodeposizione, ed i voli sono molto bassi o assenti, attendere l’evoluzione della prossima settimana.

- nelle zone evidenziate sopra soglia (in questa fase del 10%) dai campionamenti aziendali, effettuare un trattamento con Acetamiprid o con dimetoato. Ricordiamo che Phosmet, per le sue caratteristiche di liposolubilità, è bene non usarlo nelle parti finali della difesa prossime alla raccolta.

NOTA BENE Ad integrazione di quanto riportato sino ad ora, con decreto 12174 del 05-08-2020 è stato autorizzato, in deroga, l’uso dei prodotti fitosanitari contenenti la sostanza attiva dimetoato anche in agricoltura integrata volontaria.