LA DIPLADENIA O MADENVILLA

LA PIANTINE DI DIPLADENIA SONO DISPONIBILI AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

La Dipladenia (Dipladenia splendens) è una pianta rampicante e sempreverde, molto apprezzata per il rapido sviluppo e la bellezza dei suoi fiori. Produce tralci fino a 1,5 metri e da maggio a ottobre sviluppa tantissimi grandi fiori a forma di imbuto, di colore rosso, bianco o rosa. I fiori durano solo 2-3 giorni, ma la pianta ne produce in continuazione per tutta l’estate.

Teme il freddo: quindi può essere coltivata in giardino soltanto nelle Regioni più a sud dell’Italia. Nel nord si può coltivare all’aperto durante la bella stagione, ma quando la temperatura scende sotto i 10°C deve essere protetta in una veranda o in una serra. Pur essendo una pianta perenne, in molti casi viene utilizzata come annuale.

Un’altra particolarità: la Dipladenia si arrampica facilmente sui tralicci, ma non sui muri come l’Edera. In questo caso dovremo tendere delle corde o dei fili sui quali la pianta si possa sviluppare.

DIPLADENIA: GUIDA ALLA COLTIVAZIONE

La Dipladenia predilige una posizione assolata o a mezz’ombra. Ha la particolarità di tollerare l’aria carica di salsedine ed è quindi particolarmente adatta per le zone marine.

Predilige un terreno fertile e ben drenato: per la coltivazione in vaso si può ricorrere a un terriccio specifico per piante fiorite, avendo cura di posizionare dell’argilla espansa sul fondo.

L’irrigazione deve essere abbandonate in primavera e in estate fino all’appassimento dei fiori. In particolare per la coltivazione in vaso, è importante che il terreno sia sempre umido e mai secco. Per aumentare l’umidità ambientale nelle giornate più calde, è consigliabile vaporizzare dell’acqua sul fogliame.

In inverno bisogna invece ridurre le irrigazione, per non indebolire la pianta.

La concimazione è molto importante, specialmente se viene coltivata in vaso: la soluzione più semplice è aggiungere un fertilizzante liquido specifico per piante fiorite all’acqua per l’irrigazione, da aprile a settembre. In autunno e inverno sospendete.

La Dipladenia ha un rapido sviluppo ed è bene rinvasarla ogni anno in un vaso più grande.

SURFINIA O PETUNIA PENDULA

LE PIANTINE DI PETUNIA PENDULA SONO DISPONIBILI AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

La surfinia preferisce un’esposizione in luoghi soleggiati; non ama l’ombra ma, a differenza della petunia, riesce a fiorire anche se non c’è l’esposizione diretta ai raggi del sole. Si consiglia di posizionare la pianta al riparo dal vento; i fiori non temono i temporali, sono resistenti alla pioggia e, anche se si bagnano, una volta asciutti ritornano alla loro forma originale. Sopporta bene il caldo, ma non l’esposizione al freddo che porta ad un deperimento della pianta. Cresce bene accanto a piante vigorose come il geranio, la verbena, la fucsia.La surfinia ha bisogno di molta acqua; si consiglia di annaffiare ogni due, tre giorni con acqua a temperatura ambiente. Questa pianta teme la siccità, quindi quando fa molto caldo è meglio annaffiarla tutti i giorni. E’ importante evitare i ristagni d’acqua , per cui bisogna attendere che il terreno sia asciutto tra un’annaffiatura ed un’altra

GERANIO ZONALE O ERETTO

LE PIANTINE DI GERANIO ZONALE SONO DISPONIBILI AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

Il geranio zonale è una pianta sempreverde a portamento cespuglioso, alta in genere 30-60 cm ma che può arrivare fino ad 1 metro, molto apprezzata per la frequenza ed abbondanza delle fioriture e la bellezza dei fiori. Le foglie, larghe 8-13 cm sono rotonde o a forma di cuore a margini frastagliati più chiare nella pagina inferiore e, come detto, con una fascia più scura su quella superiore spesso marrone o bronzea, a tinta unita o striata. I fiori di 2-4 cm sono raccolti in ombrelle tondeggianti con diametro fino a 10 cm in cima a steli rigidi di varia lunghezza. Possono essere a corolla semplice o doppia e possono assumere una gran varietà di tonalità di colori tra bianco e rosso, a volte sono anche bicolori. La fioritura, ricca e vistosa, avviene di norma dalla primavera all'autunno ma nelle condizioni di coltura ottimali può durare anche tutto l'anno.Il geranio zonale va preferibilmente posizionato in piena luce o a mezz'ombra ad una temperatura tra 12 e 25 °C, quindi in inverno può restare all'aperto solo nelle zone a clima mite. Può essere piantato anche in piena terra. Le irrigazioni devono essere regolari ma non eccessive, avendo l'accortezza di lasciare asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra e cercando di non bagnare le foglie per evitare la comparsa di muffe o funghi. Le concimazioni dovrebbero essere settimanali con fertilizzante liquido almeno durante il periodo vegetativo. Come periodici interventi di manutenzione è bene eliminare i fiori man mano che appassiscono perché la pianta non sprechi energia e continui a fiorire, e alla fine del periodo invernale potare le piante anche a metà della loro altezza, per avere un migliore sviluppo primaverile.

LOBELIA

LE PIANTINE DI LOBELIA SONO DISPONIBILI AL CONSORZIO DI GRAGNOLA

Ha una fioritura continuata dalla primavera all'autunno producendo piccoli fiori tubolari di colore viola anche se esistono ormai diverse varietà che producono fiori anche di colore blu, azzurri, bianchi o rosa. La Lobelia si annaffia regolarmente avendo l'accortezza di lasciare asciugare in superficie il terreno tra una annaffiatura ed un'altra. Attenzione a non lasciare ristagni idrici nel sottovaso che non sono graditi. L'esposizione ottimale per queste piante sono le posizioni ombreggiate o semiombreggiate. Amano avere qualche raggio diretto del sole ma non nelle ore più calde delle giornate estive.Sono piante che possono essere allevate sia in vaso che in piena terra e in questo ultimo caso sono deliziose come bordure e ricchi cespugli grazie alle loro colorate e vistose fioriture.

DITTA BONFIGLI DOMENICO 

VIA XX SETTEMBRE 100 

54013 GRAGNOLA IN LUNIGIANA

MASSA CARRARA